Collegamento dell'Account Google con OAuth

Gli account sono collegati utilizzando i flussi OAuth 2.0 implicit e codice di autorizzazione standard del settore. Il servizio deve supportare gli endpoint di autorizzazione e di scambio di token conformi a OAuth 2.0.

隐式流程中,Google 会在用户的浏览器中打开您的授权端点。成功登录后,系统会将长期访问令牌返回到 Google。现在,从 Google 发送的每个请求中都包含此访问令牌。

授权代码流程中,您需要两个端点:

  • 授权端点 - 向尚未登录的用户显示登录界面。授权端点还会创建一个短期授权代码,用于记录用户针对所请求的访问权限的同意情况。

  • 令牌交换端点,负责两种交换类型:

    1. 将授权代码交换为长期刷新令牌和短期访问令牌。这种交换会在用户完成帐号关联流程时进行。
    2. 将长期有效的刷新令牌交换为短期访问令牌。当 Google 需要新的访问令牌时,由于此令牌已过期,因此出现这种交换。

选择 OAuth 2.0 流程

虽然隐式数据流的实现过程更简单,但 Google 建议隐式数据流签发的访问令牌永远不会过期。这是因为在令牌随隐式流程过期后,用户被迫再次关联自己的帐号。出于安全考虑,如果您需要令牌过期,我们强烈建议您改为使用授权代码流程。

设计准则

本部分将介绍针对 OAuth 关联流程托管的用户屏幕的设计要求和建议。在由 Google 的应用调用后,您的平台会向用户显示“登录 Google”页面和帐号关联屏幕。用户同意关联帐号后,会被重定向回 Google 的应用。

此图显示了用户将其 Google 帐号与身份验证系统关联的步骤。第一个屏幕截图显示了用户从您的平台发起的关联。第二张图片展示了用户登录 Google 的界面,第三张图片显示了用户同意将其 Google 帐号与应用关联的确认消息。最后的屏幕截图显示的是已成功在 Google 应用中关联的用户帐号。
图 1.帐号关联用户登录 Google 和同意屏幕。

要求

  1. 您必须告知用户该用户帐号将与 Google 关联,而不是与特定 Google 产品(例如 Google Home 或 Google 助理)关联。

建议

建议您执行以下操作:

  1. 显示 Google 的隐私权政策。在同意屏幕上添加指向 Google 隐私权政策的链接。

  2. 要共享的数据。使用简洁明了的语言向用户说明他们的 Google 需要哪些数据以及为何收集这些数据。

  3. 明确的号召性用语。在同意屏幕上提供明确的号召性用语,例如“同意并关联”。这是因为用户需要了解他们需要与 Google 共享哪些数据,才能关联帐号。

  4. 能够取消。如果用户不关联,则可以提供返回或取消的方式。

  5. 清除登录流程。确保用户有明确的登录 Google 帐号的方法,例如用户名和密码字段或使用 Google 帐号登录字段。

  6. 能够解除关联。为用户提供解除关联的机制,例如他们在平台上的帐号设置网址。或者,您也可以添加指向 Google 帐号的链接,以便用户可以管理关联的帐号。

  7. 能够更改用户帐号。推荐一种供用户切换帐号的方法。如果用户往往拥有多个帐号,这一点尤其有用。

    • 如果用户必须关闭同意屏幕才能切换帐号,请向 Google 发送一个可恢复错误,以便用户通过 OAuth 关联隐式流程登录所需帐号。
  8. 添加徽标。在同意屏幕上显示公司徽标。 根据样式指南放置徽标。如果您还希望显示 Google 的徽标,请参阅徽标和商标

创建项目

如需创建项目以使用帐号关联,请按以下步骤操作:

  1. Go to the Google API Console.
  2. Fai clic su Crea progetto .
  3. Inserisci un nome o accetta il suggerimento generato.
  4. Conferma o modifica tutti i campi rimanenti.
  5. Fai clic su Crea .

Per visualizzare l'ID del progetto:

  1. Go to the Google API Console.
  2. Trova il tuo progetto nella tabella nella pagina di destinazione. L'ID progetto viene visualizzato nella colonna ID .

Google 帐号关联流程包括一个同意屏幕,用于告知用户请求访问其数据的应用、用户要求的数据类型以及适用的条款。您需要先配置 OAuth 权限请求页面,然后才能生成 Google API 客户端 ID。

  1. 打开 Google API 控制台的 OAuth 同意屏幕页面。
  2. 如果出现提示,请选择您刚刚创建的项目。
  3. 在“OAuth 同意屏幕”页面上,填写表单,然后点击“保存”按钮。

    应用名称:请求用户同意的应用的名称。该名称应准确反映您的应用,并与用户在别处看到的应用名称保持一致。应用名称将显示在帐号关联同意屏幕上。

    应用徽标:同意屏幕上的图片,有助于用户识别您的应用。徽标会显示在帐号关联同意屏幕和帐号设置

    支持电子邮件地址:供用户就其同意情况与您联系。

    Google API 的范围:范围允许您的应用访问用户的私有 Google 数据。对于 Google 帐号关联用例,默认范围(电子邮件、个人资料、OpenID)就足够了,您无需添加任何敏感范围。最佳做法一般是在需要访问时逐步请求作用域,而不是预先请求。了解详情

    已获授权的网域:为保护您和您的用户,Google 仅允许使用 OAuth 进行身份验证的应用使用已获授权的网域。您应用的链接必须托管在已获授权的网域上。了解详情

    应用首页链接:您的应用的首页。必须托管在已获授权的网域上。

    应用隐私权政策链接:在 Google 帐号关联同意屏幕上显示。必须托管在已获授权的网域上。

    应用服务条款链接(可选):必须托管在已获授权的网域上。

    图 1. 一款虚构应用 Tunery 的 Google 帐号关联同意屏幕

  4. 查看“验证状态”。如果您的申请需要验证,请点击“提交验证”按钮,提交您的申请。如需了解详情,请参阅 OAuth 验证要求

Implementare il server OAuth

Un OAuth 2.0 implementazione del server del flusso di codice di autorizzazione è costituito da due punti finali, che il servizio mette a disposizione per HTTPS. Il primo endpoint è l'endpoint di autorizzazione, responsabile della ricerca o dell'ottenimento del consenso degli utenti per l'accesso ai dati. L'endpoint di autorizzazione presenta un'interfaccia utente di accesso agli utenti che non hanno già effettuato l'accesso e registra il consenso all'accesso richiesto. Il secondo endpoint è l'endpoint di scambio di token, utilizzato per ottenere stringhe crittografate, chiamate token, che autorizzano un utente ad accedere al servizio.

Quando un'applicazione Google deve chiamare una delle API del tuo servizio, Google utilizza questi endpoint insieme per ottenere l'autorizzazione dai tuoi utenti a chiamare queste API per loro conto.

Una sessione di flusso del codice di autorizzazione OAuth 2.0 avviata da Google ha il seguente flusso:

  1. Google apre il tuo endpoint di autorizzazione nel browser dell'utente. Se il flusso è stato avviato su un dispositivo solo vocale per un'azione, Google trasferisce l'esecuzione su un telefono.
  2. L'utente accede, se non ha già effettuato l'accesso, e concede a Google l'autorizzazione ad accedere ai propri dati con la tua API, se non ha già concesso l'autorizzazione.
  3. Il vostro servizio crea un codice di autorizzazione e lo restituisce a Google. Per fare ciò, reindirizza il browser dell'utente a Google con il codice di autorizzazione allegato alla richiesta.
  4. Google invia il codice di autorizzazione al punto finale lo scambio di token, che verifica l'autenticità del codice e restituisce un token e un aggiornamento token di accesso. Il token di accesso è un token di breve durata che il tuo servizio accetta come credenziali per accedere alle API. Il token di aggiornamento è un token di lunga durata che Google può archiviare e utilizzare per acquisire nuovi token di accesso alla scadenza.
  5. Dopo che l'utente ha completato il flusso di collegamento dell'account, ogni richiesta successiva inviata da Google contiene un token di accesso.

Gestire le richieste di autorizzazione

Quando devi eseguire il collegamento dell'account utilizzando il flusso del codice di autorizzazione OAuth 2.0, Google invia l'utente al tuo endpoint di autorizzazione con una richiesta che include i seguenti parametri:

Parametri dell'endpoint di autorizzazione
client_id L'ID cliente che hai assegnato a Google.
redirect_uri L'URL a cui invii la risposta a questa richiesta.
state Un valore contabile che viene restituito a Google invariato nell'URI di reindirizzamento.
scope Opzionale: Un insieme delimitato da spazi di stringhe portata che specificano i dati di Google sta richiedendo l'autorizzazione.
response_type Il tipo di valore da restituire nella risposta. Per l'OAuth flusso codice di autorizzazione 2.0, il tipo di risposta è sempre code .
user_locale L'impostazione della lingua del tuo account Google in RFC5646 formato, utilizzato per localizzare i contenuti in lingua preferita dell'utente.

Ad esempio, se il punto finale di autorizzazione è disponibile presso https://myservice.example.com/auth , una richiesta potrebbe essere simile al seguente:

GET https://myservice.example.com/auth?client_id=GOOGLE_CLIENT_ID&redirect_uri=REDIRECT_URI&state=STATE_STRING&scope=REQUESTED_SCOPES&response_type=code&user_locale=LOCALE

Affinché il tuo endpoint di autorizzazione possa gestire le richieste di accesso, procedi come segue:

  1. Verificare che il client_id corrisponde all'ID client assegnato a Google, e che il redirect_uri corrisponde l'URL di reindirizzamento fornito da Google per il vostro servizio. Questi controlli sono importanti per impedire la concessione dell'accesso ad app client non intenzionali o configurate in modo errato. Se sostenete OAuth 2.0 multipla flussi, conferma anche che il response_type è code .
  2. Controlla se l'utente ha effettuato l'accesso al tuo servizio. Se l'utente non ha effettuato l'accesso, completa il flusso di accesso o registrazione al servizio.
  3. Genera un codice di autorizzazione che Google possa utilizzare per accedere alla tua API. Il codice di autorizzazione può essere qualsiasi valore stringa, ma deve rappresentare in modo univoco l'utente, il client a cui è destinato il token e l'ora di scadenza del codice e non deve essere indovinabile. In genere si rilasciano codici di autorizzazione che scadono dopo circa 10 minuti.
  4. Verificare che l'URL specificato dal redirect_uri parametro ha il seguente modulo:
      https://oauth-redirect.googleusercontent.com/r/YOUR_PROJECT_ID
      https://oauth-redirect-sandbox.googleusercontent.com/r/YOUR_PROJECT_ID
      
  5. Reindirizzare il browser dell'utente all'URL specificato dal redirect_uri parametro. Includere il codice di autorizzazione che avete appena generato e l'originale, il valore di stato non modificato quando si reindirizza aggiungendo i code e state parametri. Quanto segue è un esempio di URL risultante:
    https://oauth-redirect.googleusercontent.com/r/YOUR_PROJECT_ID?code=AUTHORIZATION_CODE&state=STATE_STRING

Gestire le richieste di scambio di token

L'endpoint di scambio di token del tuo servizio è responsabile di due tipi di scambi di token:

  • Scambia i codici di autorizzazione per i token di accesso e aggiorna i token
  • Scambia i token di aggiornamento con i token di accesso

Le richieste di scambio di token includono i seguenti parametri:

Parametri dell'endpoint di scambio di token
client_id Una stringa che identifica l'origine della richiesta come Google. Questa stringa deve essere registrata nel tuo sistema come identificatore univoco di Google.
client_secret Una stringa segreta che hai registrato con Google per il tuo servizio.
grant_type Il tipo di token scambiato. E 'o authorization_code o refresh_token .
code Quando grant_type=authorization_code , questo parametro è il codice di Google ha ricevuto da entrambi vostro segno-in o un token endpoint scambio.
redirect_uri Quando grant_type=authorization_code , questo parametro è l'URL utilizzato nella richiesta di autorizzazione iniziale.
refresh_token Quando grant_type=refresh_token , questo parametro è il token di aggiornamento Google ha ricevuto dal proprio endpoint scambio token.
Scambia i codici di autorizzazione per i token di accesso e aggiorna i token

Dopo che l'utente ha effettuato l'accesso e il tuo endpoint di autorizzazione restituisce un codice di autorizzazione di breve durata a Google, Google invia una richiesta al tuo endpoint di scambio token per scambiare il codice di autorizzazione con un token di accesso e un token di aggiornamento.

Per queste richieste, il valore di grant_type è authorization_code , e il valore del code è il valore del codice di autorizzazione precedentemente concessa a Google. Di seguito è riportato un esempio di richiesta di scambio di un codice di autorizzazione per un token di accesso e un token di aggiornamento:

POST /token HTTP/1.1
Host: oauth2.example.com
Content-Type: application/x-www-form-urlencoded

client_id=GOOGLE_CLIENT_ID&client_secret=GOOGLE_CLIENT_SECRET&grant_type=authorization_code&code=AUTHORIZATION_CODE&redirect_uri=REDIRECT_URI

Per scambiare i codici di autorizzazione per un token di accesso e di un token di aggiornamento, il token risponde scambio endpoint per POST richieste eseguendo le seguenti operazioni:

  1. Verificare che le client_id identifica l'origine richiesta come origine abilitato, e che la client_secret corrisponde al valore atteso.
  2. Verificare che il codice di autorizzazione sia valido e non scaduto e che l'ID client specificato nella richiesta corrisponda all'ID client associato al codice di autorizzazione.
  3. Verificare che l'URL specificato dal redirect_uri parametro è identico al valore utilizzato nella richiesta di autorizzazione iniziale.
  4. Se non è possibile verificare tutti i criteri di cui sopra, restituire un errore HTTP 400 Bad Request con {"error": "invalid_grant"} come il corpo.
  5. In caso contrario, utilizzare l'ID utente dal codice di autorizzazione per generare un token di aggiornamento e un token di accesso. Questi token possono essere qualsiasi valore stringa, ma devono rappresentare in modo univoco l'utente e il client a cui è destinato il token e non devono essere indovinabili. Per i token di accesso, registra anche l'ora di scadenza del token, che in genere è un'ora dopo l'emissione del token. I token di aggiornamento non scadono.
  6. Restituire il seguente oggetto JSON nel corpo della risposta HTTPS:
    {
    "token_type": "Bearer",
    "access_token": "ACCESS_TOKEN",
    "refresh_token": "REFRESH_TOKEN",
    "expires_in": SECONDS_TO_EXPIRATION
    }
    

Google memorizza il token di accesso e il token di aggiornamento per l'utente e registra la scadenza del token di accesso. Quando il token di accesso scade, Google utilizza il token di aggiornamento per ottenere un nuovo token di accesso dal tuo endpoint di scambio token.

Scambia i token di aggiornamento con i token di accesso

Quando un token di accesso scade, Google invia una richiesta al tuo endpoint di scambio token per scambiare un token di aggiornamento con un nuovo token di accesso.

Per queste richieste, il valore di grant_type è refresh_token , e il valore della refresh_token è il valore del token di aggiornamento in precedenza concesso a Google. Di seguito è riportato un esempio di richiesta di scambio di un token di aggiornamento con un token di accesso:

POST /token HTTP/1.1
Host: oauth2.example.com
Content-Type: application/x-www-form-urlencoded

client_id=GOOGLE_CLIENT_ID&client_secret=GOOGLE_CLIENT_SECRET&grant_type=refresh_token&refresh_token=REFRESH_TOKEN

Per scambiare un token di aggiornamento per un token di accesso, il token risponde scambio endpoint per POST richieste eseguendo le seguenti operazioni:

  1. Verificare che le client_id identifica l'origine richiesta, come Google, e che il client_secret corrisponde al valore atteso.
  2. Verificare che il token di aggiornamento sia valido e che l'ID client specificato nella richiesta corrisponda all'ID client associato al token di aggiornamento.
  3. Se non è possibile verificare tutti i criteri di cui sopra, restituire un errore HTTP 400 Bad Request con {"error": "invalid_grant"} come il corpo.
  4. Altrimenti, usa l'ID utente dal token di aggiornamento per generare un token di accesso. Questi token possono essere qualsiasi valore stringa, ma devono rappresentare in modo univoco l'utente e il client a cui è destinato il token e non devono essere indovinabili. Per i token di accesso, registra anche l'ora di scadenza del token, in genere un'ora dopo l'emissione del token.
  5. Restituisci il seguente oggetto JSON nel corpo della risposta HTTPS:
    {
    "token_type": "Bearer",
    "access_token": " ACCESS_TOKEN ",
    "expires_in": SECONDS_TO_EXPIRATION
    }
Gestire le richieste di informazioni utente

L' endpoint userinfo è una risorsa protetta OAuth 2.0 che le affermazioni di ritorno circa l'utente collegato. L'implementazione e l'hosting dell'endpoint userinfo è facoltativa, ad eccezione dei seguenti casi d'uso:

Dopo che il token di accesso è stato recuperato correttamente dal tuo endpoint token, Google invia una richiesta al tuo endpoint userinfo per recuperare le informazioni di base del profilo dell'utente collegato.

intestazioni di richiesta dell'endpoint userinfo
Authorization header Il token di accesso di tipo Bearer.

Ad esempio, se l'userinfo endpoint è disponibile presso https://myservice.example.com/userinfo , una richiesta potrebbe essere simile al seguente:

GET /userinfo HTTP/1.1
Host: myservice.example.com
Authorization: Bearer ACCESS_TOKEN

Affinché il tuo endpoint userinfo possa gestire le richieste, procedi come segue:

  1. Estrai il token di accesso dall'intestazione Authorization e restituisci le informazioni per l'utente associato al token di accesso.
  2. Se il token di accesso non è valido, restituire un errore HTTP 401 non autorizzato con l'utilizzo del WWW-Authenticate intestazione di risposta. Di seguito è riportato un esempio di una risposta di errore UserInfo:
    HTTP/1.1 401 Unauthorized
    WWW-Authenticate: error="invalid_token",
    error_description="The Access Token expired"
    
    Se un 401 non autorizzato, o qualsiasi altro errore di risposta senza successo viene restituito durante il processo di collegamento, l'errore sarà non recuperabile, il token recuperate verrà scartato e l'utente avrà per avviare nuovamente il processo di collegamento.
  3. Se il token di accesso è valido, ritorno e HTTP 200 risposta con il seguente oggetto JSON nel corpo della risposta HTTPS:

    {
    "sub": "USER_UUID",
    "email": "EMAIL_ADDRESS",
    "given_name": "FIRST_NAME",
    "family_name": "LAST_NAME",
    "name": "FULL_NAME",
    "picture": "PROFILE_PICTURE",
    }
    
    Se l'userinfo endpoint restituisce una risposta HTTP 200 successo, il recuperato token e reclami sono registrati contro Google dell'utente account.

    risposta dell'endpoint delle informazioni sull'utente
    sub Un ID univoco che identifica l'utente nel tuo sistema.
    email Indirizzo e-mail dell'utente.
    given_name Opzionale: Nome dell'utente.
    family_name Opzionale: Ultimo nome dell'utente.
    name Opzionale: nome completo dell'utente.
    picture Foto del profilo di utente: opzionale.

Convalidare l'implementazione

È possibile convalidare l'implementazione utilizzando il parco giochi OAuth 2.0 strumento.

Nello strumento, eseguire le seguenti operazioni:

  1. Fare clic su Configurazione per aprire la finestra di configurazione OAuth 2.0.
  2. Nel campo di flusso OAuth, selezionare sul lato client.
  3. Nel campo OAuth endpoint, selezionare Personalizzato.
  4. Specifica il tuo endpoint OAuth 2.0 e l'ID client che hai assegnato a Google nei campi corrispondenti.
  5. Nella sezione Passaggio 1, non selezionare tutti gli ambiti di Google. Lascia invece vuoto questo campo o digita un ambito valido per il tuo server (o una stringa arbitraria se non utilizzi gli ambiti OAuth). Quando hai finito, clicca API Autorizza.
  6. Nelle sezioni Fase 2 e Fase 3, passare attraverso il flusso OAuth 2.0 e verificare che ogni passo funziona come previsto.

È possibile convalidare l'implementazione utilizzando l' account Google Linking Demo strumento.

Nello strumento, eseguire le seguenti operazioni:

  1. Fare clic sul segno-in con pulsante di Google.
  2. Scegli l'account che desideri collegare.
  3. Inserisci l'ID del servizio.
  4. Facoltativamente, inserisci uno o più ambiti per i quali richiedere l'accesso.
  5. Fare clic su Start Demo.
  6. Quando richiesto, conferma che puoi acconsentire e negare la richiesta di collegamento.
  7. Conferma di essere reindirizzato alla tua piattaforma.