Termini di servizio delle API di Google

Ultima modifica: 9 novembre 2021 (vedi versione precedente)

Grazie per aver scelto di utilizzare le API di Google, altri servizi per sviluppatori e il software associato (collettivamente, "API"). Se accedi o utilizzi le nostre API, accetti i termini riportati di seguito. In caso di conflitto tra i presenti termini e i termini aggiuntivi applicabili a una determinata API, prevarranno i termini aggiuntivi. Collettivamente, facciamo riferimento ai termini riportati di seguito, a eventuali termini aggiuntivi, ai termini nella documentazione dell'API associata e a eventuali norme e linee guida applicabili come "Termini". L'utente accetta di rispettare i Termini e che i Termini regolano il suo rapporto con noi. Leggi attentamente tutti i termini. Se utilizzi le API come interfaccia o in combinazione con altri prodotti o servizi Google, si applicano anche i termini di tali prodotti o servizi.

In base ai Termini, "Google", indica Google LLC, con sede all'indirizzo 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, California 94043, Stati Uniti, se non diversamente stabilito in termini aggiuntivi applicabili a una determinata API. Ci riferiamo ai termini di Google nei termini dei presenti Termini.

Sezione 1. Account e registrazione

a. Accettazione dei termini

L'utente non può utilizzare le API e potrebbe non accettare i Termini se (a) non ha l'età legale per creare un contratto vincolante con Google o (b) è una persona a cui è stato vietato l'utilizzo o la ricezione delle API ai sensi delle leggi vigenti degli Stati Uniti o di altri paesi, incluso il paese in cui risiede o da cui utilizza le API.

b. Accettazione a livello di entità

Se utilizzi le API per conto di un'entità, dichiari e garantisci di avere l'autorità per vincolare tale entità ai Termini e accettando i Termini. L'operazione avviene per conto di tale entità (e tutti i riferimenti a "tu" nei Termini si riferiscono a tale entità).

c. Registrazione

Per accedere a determinate API, all'utente potrebbe essere richiesto di fornire alcune informazioni (ad esempio dettagli di contatto o di identificazione), come parte della procedura di registrazione per le API o come parte dell'utilizzo continuativo delle API. Le informazioni di registrazione che fornisci a Google saranno sempre precise e aggiornate e ti avviseremo tempestivamente di eventuali aggiornamenti.

d. Consociate e affiliati

Google dispone di consociate e persone giuridiche affiliate in tutto il mondo. Queste aziende potrebbero fornire le API per conto di Google e i termini regoleranno anche il tuo rapporto con tali società.

Sezione 2. Utilizzo delle nostre API

a. Utenti finali

L'Utente chiederà agli utenti finali di rispettare (e non di permettere consapevolmente di violare) le leggi, i regolamenti e i Termini vigenti.

b. Conformità alla legge, ai diritti di terze parti e ad altri Termini di servizio di Google

L'utente rispetterà tutte le leggi e le normative vigenti, nonché i diritti di terze parti (incluse, senza alcuna limitazione, le leggi relative all'importazione o all'esportazione di dati, software, privacy e leggi locali). Non utilizzerai le API per incoraggiare o promuovere attività illegali o violazioni di diritti di terze parti. L'utente non violerà altri termini di servizio con Google (o le sue società consociate).

c. Accesso consentito

L'utente accederà (o cercherà di accedere) a un'API solo tramite i mezzi descritti nella relativa documentazione. Se Google ti assegna le credenziali dello sviluppatore (ad esempio gli ID client), devi utilizzarle con le API applicabili. Quando utilizzi le API o gli account sviluppatore, non devi rappresentare in modo ingannevole o mascherare la tua identità o l'identità del client API.

d. Limitazioni API

Google stabilisce e applica limiti sul tuo utilizzo delle API (ad esempio limita il numero di richieste API che puoi effettuare o il numero di utenti che puoi pubblicare) a nostra esclusiva discrezione. L'utente accetta e non tenterà di aggirare tali limitazioni documentate con ogni API. Se l'utente vuole utilizzare qualsiasi API oltre questi limiti, deve ottenere il consenso esplicito di Google (Google potrebbe rifiutare tale richiesta o accettazione della condizione nel contratto dell'utente su termini e/o costi aggiuntivi per l'utilizzo in questione). Per richiedere tale approvazione, contatta il team responsabile dell'API di Google per ottenere informazioni (ad esempio utilizzando la Google Developers Console).

e. Software open source

Alcuni dei software richiesti dalle API o da esse inclusi potrebbero essere offerti con una licenza open source. Le licenze software open source costituiscono contratti scritti a parte. Per alcune API, il software open source è elencato nella documentazione. Esclusivamente nei casi in cui la licenza software open source prevalga espressamente sui Termini, la licenza open source definisce il contratto con Google per il software open source applicabile.

f. Comunicazione con Google

Potremmo inviare determinate comunicazioni in relazione all'utilizzo delle API da parte dell'utente. Consulta la documentazione dell'API applicabile per informazioni sulla disattivazione di determinati tipi di comunicazioni.

g. Feedback

Se l'utente fornisce feedback o suggerimenti sulle nostre API, noi (e quelli autorizzati) potremmo utilizzare tali informazioni senza obbligazioni nei confronti dell'utente.

H. Non esclusività

I Termini non sono esclusivi. L'utente riconosce che Google può sviluppare prodotti o servizi che potrebbero competere con i Client API o con qualsiasi altro prodotto o servizio.

i. Termini di Google per la protezione dei dati da parte dei Titolari del trattamento

Nella misura richiesta dalle leggi sulla protezione dei dati applicabili alle parti relativamente al trattamento dei dati personali ai sensi dei presenti Termini, le parti accettano i Termini relativi alla protezione dei dati nel rapporto titolare-titolare di Google.

Sezione 3: i tuoi client API

a. Client e monitoraggio delle API

Le API sono progettate per aiutarti a migliorare i tuoi siti web e le tue applicazioni (client client). L'UTENTE ACCETTA CHE GOOGLE POTREBBE MONITORARE L'UTILIZZO DELLE API PER Garantiscire QUALITÀ, MIGLIORARE I PRODOTTI E I SERVIZI GOOGLE, E VERIFICARE LA CONFORMITÀ CON I TERMINI. Questo monitoraggio potrebbe includere l'accesso e l'utilizzo del tuo client API da parte di Google, ad esempio per identificare problemi di sicurezza che potrebbero interessare Google o i suoi utenti. Non interferirai con questo monitoraggio. Google può utilizzare qualsiasi mezzo tecnico per superare tale interferenza. Google potrà sospendere l'accesso alle API da parte dell'utente o del client client senza preavviso qualora ritenga ragionevolmente che l'utente stia violando i Termini.

b. Sicurezza

L'utente dovrà adoperare commercialmente ragionevole per proteggere le informazioni sugli utenti raccolte dal proprio client API, inclusi i dati personali, dall'accesso o dall'uso non autorizzato e segnalerà tempestivamente agli utenti qualsiasi accesso o utilizzo non autorizzato di tali informazioni, nella misura richiesta dalle leggi vigenti.

c. Proprietà

Google non acquisisce la proprietà dei propri client API e, utilizzando le nostre API, non acquisisce la proprietà di alcun diritto sulle nostre API o sui contenuti a cui si accede tramite le nostre API.

d. Privacy utente e client API

L'utente rispetterà (1) tutte le leggi e le normative sulla privacy vigenti, incluse quelle applicabili ai dati personali, e (2) le Norme relative ai dati utente dei servizi API di Google, che regolano il proprio utilizzo delle API quando si richiede l'accesso alle informazioni degli utenti Google. Il Cliente dell'API deve fornire e rispettare le norme sulla privacy che descrivano in modo chiaro e accurato per gli utenti del Client API quali informazioni sull'utente sono raccolte, nonché le modalità di utilizzo e condivisione di tali informazioni (inclusa la pubblicità) con Google e terze parti.

Sezione 4. Divieti e riservatezza

a. Divieti per le API

Durante l'utilizzo delle API, l'utente non può (o non può consentire a chi agisce per suo conto di):

  1. Concedere in licenza un'API per l'utilizzo da parte di terzi. Di conseguenza, non creerai un client API che funzioni sostanzialmente allo stesso modo delle API e non verrà offerto da terze parti.
  2. Eseguire un'azione con l'intento di introdurre nei prodotti e nei servizi Google qualsiasi virus, worm, difetto, trojan horse, malware o qualsiasi elemento di natura distruttiva.
  3. Diffamare, maltrattare, molestare, commettere stalking o minacciare gli altri.
  4. Interferiscono con le API o interferiscono con i server o le reti che forniscono le API.
  5. Promuovere o agevolare giochi e scommesse commerciali illegali o messaggi pubblicitari o dirompenti.
  6. Eseguire il reverse engineering o tentare di estrarre il codice sorgente da qualsiasi API o software correlato, ad eccezione del caso in cui questa restrizione sia espressamente vietata dalla legge vigente.
  7. Utilizza le API per qualsiasi attività in cui l'utilizzo o il malfunzionamento delle API potrebbe causare morte, lesioni personali o danni ambientali (ad esempio funzionamento di impianti nucleari, sistemi di controllo del traffico aereo o salvavita).
  8. Utilizza le API per elaborare o archiviare tutti i dati soggetti alla normativa ITAR (International Traffic in Arms Regulations) gestita dal Dipartimento dello stato degli Stati Uniti.
  9. Rimuovi, oscura o modifica termini di servizio di Google o link che rimandano a tali termini o notifiche relative.

Se non diversamente specificato per iscritto da Google, Google non intende utilizzare le API per creare obblighi ai sensi dell'Health Insurance Portability and Accountability Act ("HIPAA"), come successivamente modificato, e non rilascia alcuna dichiarazione in merito al fatto che le API soddisfino i requisiti della normativa HIPAA. Se l'utente è (o diventa) un'"entità coperta" o un'"azienda" come definito nella normativa HIPAA, non utilizzerà le API per alcuno scopo o in qualsiasi maniera che implichi la trasmissione a Google di informazioni sanitarie protette, a meno che l'utente non abbia ricevuto il previo consenso scritto di tale utilizzo da parte di Google.

b. Informazioni riservate

  1. Le credenziali per sviluppatori (come password, chiavi e ID client) devono essere utilizzate da te e identificano il tuo client API. L'utente manterrà le sue credenziali riservate e adotterà ogni ragionevole misura per impedire e scoraggiare altri Client API dall'utilizzo. Le credenziali dello sviluppatore non possono essere incorporate in progetti open source.
  2. Le nostre comunicazioni con l'utente e con le nostre API potrebbero contenere informazioni riservate di Google. Le informazioni riservate di Google includono materiali, comunicazioni e informazioni che sono contrassegnate come riservate o che normalmente sarebbero considerate riservate in base alle circostanze. Qualora l'utente riceva tali informazioni, non le comunicherà a terze parti senza il previo consenso scritto di Google. Le informazioni riservate di Google non includono le informazioni sviluppate autonomamente, che ti sono state fornite legittimamente da una terza parte senza obbligazioni di riservatezza o che diventano di dominio pubblico senza alcuna responsabilità da parte tua. L'utente potrà divulgare le informazioni riservate di Google ove obbligato dalla legge, previo preavviso ragionevole, a meno che un tribunale non riceva una comunicazione da parte nostra.

Sezione 5. Contenuti

a. Contenuti accessibili tramite le nostre API

Le nostre API includono contenuti di terze parti (ad esempio testo, immagini, video, audio o software). Tali contenuti sono di esclusiva responsabilità della persona che li rende disponibili. A volte potremo controllare i contenuti per determinare se sono illegali o violano le nostre norme o i Termini e potremmo rimuovere o rifiutare di mostrare contenuti. Infine, i contenuti accessibili tramite le nostre API possono essere soggetti a diritti di proprietà intellettuale e, in tal caso, l'utente non può utilizzarli in mancanza della licenza del proprietario di tali contenuti o se non è consentito dalla legge. L'accesso ai contenuti forniti dall'API potrebbe essere limitato, limitato o filtrato in conformità alla legge, normativa e norma vigente.

b. Invio dei contenuti

Alcune delle nostre API consentono l'invio di contenuti. Google non acquisisce la proprietà di alcun diritto di proprietà intellettuale sui contenuti inviati all'API tramite il Client API, tranne nei casi espressamente indicati nei Termini. Per l'unico scopo di consentire a Google di fornire, proteggere e migliorare le API (e i relativi servizi) e solo in conformità con le norme sulla privacy di Google applicabili, concedi a Google una licenza perpetua, irrevocabile, globale, cedibile in licenza, esente da royalty e non esclusiva per l'utilizzo di contenuti inviati, pubblicati o visualizzati da o tramite le API tramite il tuo client API. "Usare" significa utilizzare, ospitare, archiviare, modificare, comunicare e pubblicare. Prima di inviare i contenuti alle nostre API tramite il client API, l'utente deve assicurarsi di disporre dei diritti necessari (compresi i diritti necessari degli utenti finali) per accordarci la licenza.

c. Recupero dei contenuti

Quando un contenuto non pubblico di un utente viene ottenuto tramite le API, non è possibile mostrarli ad altri utenti o a terze parti senza l'esplicito consenso dell'utente.

d. Portabilità dei dati

Google supporta la portabilità dei dati. Per tutto il tempo in cui utilizzi o memorizzi tutti i dati utente che hai ottenuto tramite le API, accetti di consentire ai tuoi utenti di esportare i loro dati equivalenti in altri servizi o applicazioni a loro scelta, in modo sostanziale e rapido come esportare tali dati da prodotti e servizi Google, nel rispetto delle leggi vigenti, e accetti di non rendere disponibili questi dati a terze parti che non rispettano tale obbligo.

e. Divieti relativi ai contenuti

Salvo nei casi espressamente consentiti dal proprietario dei contenuti o dalla legge vigente, il Cliente non è autorizzato a eseguire le seguenti operazioni con i contenuti restituiti dalle API e non consente agli utenti finali o ad altre persone che agiscono per suo conto:

  1. Raschiare, creare database o creare copie permanenti di tali contenuti o conservare le copie memorizzate nella cache più a lungo di quanto consentito dall'intestazione della cache;
  2. Copiare, tradurre, modificare, creare un'opera derivata da, vendere, cedere in leasing, concedere, prestare, distribuire, mostrare pubblicamente o concedere in licenza a terze parti;
  3. Falsare la fonte o la proprietà; o
  4. Rimuovi, oscura o modifica avvisi di copyright, marchi o altri diritti di proprietà oppure falsifica o elimina eventuali attribuzioni dell'autore, note legali o altre etichette dell'origine o della fonte del materiale.

Sezione 6. Elementi distintivi del brand; attribuzione

a. Marchi

"Elementi distintivi del brand" è definito come i nomi commerciali, i marchi, i marchi di servizio, i loghi, i nomi di dominio e altri elementi distintivi del brand di ciascuna parte. Salvo laddove espressamente indicato, i Termini non concedono a nessuna parte alcun diritto, titolo o interesse per gli Elementi distintivi del brand dell'altra parte. L'utilizzo da parte dell'utente degli Elementi distintivi del brand di Google (inclusi gli eventuali generi di avviamento associati) andrà a vantaggio di Google.

b. Attribuzione

Accetti di mostrare le attribuzioni richieste da Google, come descritto nella documentazione per l'API. Con la presente, Google concede all'utente una licenza non trasferibile, non trasferibile e non esclusiva mentre i Termini sono in vigore per la visualizzazione degli Elementi distintivi del brand di Google allo scopo di promuovere o pubblicizzare l'utilizzo delle API da parte dell'utente. L'utente deve utilizzare gli Elementi distintivi del brand di Google esclusivamente in conformità con i Termini e allo scopo di adempiere agli obblighi previsti dalla presente Sezione. Quando utilizzi gli elementi distintivi del brand Google, devi rispettare le linee guida per l'utilizzo degli elementi distintivi del brand Google. Riconosci e accetti che Google ha la facoltà esclusiva di determinare se le attribuzioni e l'utilizzo degli elementi distintivi del brand Google sono conformi ai requisiti e alle linee guida riportati in precedenza.

c. Pubblicità redazionale

È vietato rilasciare dichiarazioni in merito all'utilizzo di un'API che suggeriscano la partnership con, la sponsorizzazione o l'approvazione da parte di Google senza previa approvazione scritta da parte di Google.

d. Uso promozionale e per il marketing

Durante la promozione, il marketing o la dimostrazione delle API che l'utente utilizza e dei prodotti Google associati, Google può produrre e distribuire raffigurazioni incidentali, inclusi screenshot, video o altri contenuti del client dell'API, e può utilizzare il nome dell'azienda o del prodotto dell'utente. L'utente ci concede tutti i diritti necessari per gli scopi sopra indicati.

a. Norme sulla privacy di Google

Utilizzando le nostre API, Google può utilizzare le informazioni inviate in conformità alle sue norme sulla privacy.

b. Norme DMCA di Google

Forniamo informazioni per aiutare i titolari di copyright a gestire la loro proprietà intellettuale online, ma non possiamo determinare se qualcosa viene utilizzato legalmente o meno senza il loro contributo. Rispondiamo alle notifiche di presunta violazione del copyright e provvediamo a chiudere gli account dei trasgressori recidivi in conformità con la procedura stabilita nel Digital Millennium Copyright Act (Legge statunitense sul copyright). Se ritieni che qualcuno stia violando i tuoi diritti di copyright e vuoi informarci, puoi trovare informazioni sull'invio di notifiche e sulle norme di Google relative alla risposta alle notifiche nel nostro Centro assistenza.

Sezione 8. Risoluzione

a. Risoluzione

L'utente può interrompere l'uso delle nostre API in qualsiasi momento, con o senza preavviso. Inoltre, se l'utente vuole risolvere i Termini, deve fornire a Google un preavviso scritto e, dopo la risoluzione, interrompere l'uso delle API applicabili. Google si riserva il diritto di rescindere i Termini con l'utente o di interrompere le API o qualsiasi parte o funzionalità dell'utente o l'accesso dello stesso per qualsiasi motivo e in qualsiasi momento senza responsabilità o altro obbligo nei confronti dell'utente.

b. Obblighi dell'utente successivi alla risoluzione

Dopo la risoluzione dei Termini o l'interruzione dell'accesso dell'utente a un'API, l'utente smetterà di utilizzare l'API immediatamente, cesserà ogni utilizzo degli Elementi distintivi del brand Google ed eliminerà tutti i contenuti memorizzati nella cache o archiviati come consentito dall'intestazione della cache nella sezione 5. Google può comunicare in modo indipendente con tutti i proprietari di account i cui account sono associati al client API e alle credenziali sviluppatore dell'utente allo scopo di notificare la risoluzione del diritto a utilizzare un'API.

c. Disposizioni che rimangono attive

Quando i Termini cessano, i termini che per loro natura sono intesi per continuare a tempo indeterminato continueranno a essere applicati, incluse, a titolo esemplificativo: Sezioni 4b, 5, 8, 9 e 10.

Sezione 9: responsabilità per le nostre API

a. GARANZIE

FATTA TRANNE QUANTO ESPRESSAMENTE DEFINITO NEI TERMINI, NÉ GOOGLE NÉ I SUOI FORNITORI O DISTRIBUTORI RILASCIANO LE PROmesse SPECIFICHE IN merito alle API. AD ESEMPIO, NON DIVULGHIAMO ALCUNI IMPEGNI SUI CONTENUTI ACCESSI TRAMITE LE API, LE FUNZIONI SPECIFICHE DELLE API O SULLA AFFIDABILITÀ, DISPONIBILITÀ O CAMPAGNA PER SODDISFARE LE ESIGENZE DELL'UTENTE. FORNISCI LE API'

ALCUNE GIURISDIZIONI FORNITURANO ALCUNE GARANZIE, COME LA GARANZIA IMPLICITA di COMMERCIABILITÀ, FITNESS PER UNO SCOPI PARTECIPANTI E NON VIOLAZIONE. FATTA TRANNE QUANTO ESPRESSAMENTE PREVISTO NEI TERMINI, NEI LIMITI CONSENTITI DALLA LEGGE, ESCLUDIMO TUTTE LE GARANZIE, GARANZIE, CONDIZIONI, DICHIARAZIONI E IMPEGNI.

b. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ

QUANDO L'UTENTE È CONSENTITO DALLA LEGGE, GOOGLE E I FORNITORI E DISTRIBUTORI DI GOOGLE, NON SONO RESPONSABILI PER PROFITTI, ENTRATE O DATI, PERDITE FINANZIARIE O INDIRETTI, SPECIALI, CONSEQUENZIALI, ESEMPLARI O PUNITI.

NELLA LIMITAZIONE CONSENTITA DALLA LEGGE, LA RESPONSABILITÀ TOTALE DI GOOGLE E DEI SUOI FORNITORI, PER QUALSIASI RISULTATO AI SENSI DEI TERMINI, INCLUSE LE GARANZIE IMPLICITE, È LIMITATA NELL'IMPORTO PAGATO DALL'UTENTE, S PER CHE SIA CHE SIAMO VI

IN TUTTI I CASI, GOOGLE E I SUOI FORNITORI E DISTRIBUTORI NON SARANNO RESPONSABILI DI EVENTUALI PERDITE, PERDITE O DANNI NON ragionati.

c. Indennizzo

Salvo se vietato dalla legge vigente, se l'utente è un'azienda, deve difendere e indennizzare Google e le sue società consociate, i direttori, i funzionari, i dipendenti e gli utenti, contro tutte le responsabilità, i danni, le perdite, i costi, i costi (incluse le spese legali) e le spese relative a qualsiasi rivendicazione o procedimento legale di terze parti ai sensi di quanto segue.

  1. Il tuo uso improprio o illecito delle API da parte dell'utente finale;
  2. la violazione da parte dell'utente finale o dei Termini dell'utente finale; o
  3. contenuti o dati che vengono instradati o utilizzati con le API da te, da coloro che agiscono per tuo conto o dai tuoi utenti finali

Sezione 10: Disposizioni generali

a. Modifica

Google può modificare i Termini o qualsiasi parte per, ad esempio, riflettere modifiche alla legge o modifiche alle nostre API. L'Utente è tenuto a consultare regolarmente i Termini. Pubblicheremo le notifiche relative alle modifiche dei Termini nella documentazione di ogni API applicabile, su questo sito web e/o nella Console per gli sviluppatori di Google. Le modifiche non sono retroattive e saranno effettive non prima di 30 giorni dalla loro pubblicazione. Tuttavia, le modifiche apportate per motivi legali o quelle che riguardano nuove funzioni entreranno in vigore immediatamente. Se non accetti i Termini modificati per un'API, devi interrompere l'uso dell'API. L'utilizzo continuativo dell'API costituisce l'accettazione da parte dell'utente dei Termini modificati.

b. Entità dell'agenzia federale degli Stati Uniti

Le API sono state sviluppate esclusivamente a spese private e sono costituite da software per computer commerciale e documentazione correlata ai sensi della normativa Federal Acquisition Regulation statunitense applicabile e dei relativi integratori di agenzia.

Siamo entrambi d'accordo sul contratto in lingua inglese. Se forniamo una traduzione dei Termini, lo facciamo solo per comodità e i Termini inglesi regolano unicamente il nostro rapporto. I presenti Termini non danno luogo ad alcun diritto di beneficiari terzi o ad agenzie, partnership o joint venture. Nessuna clausola dei presenti Termini limiterà la capacità delle parti di richiedere un provvedimento ingiuntivo. Non siamo responsabili per mancati o ritardi nelle prestazioni qualora ciò sia ascrivibile a circostanze al di fuori del nostro ragionevole controllo. Qualora l'utente non dovesse rispettare i Termini, la mancata adozione di provvedimenti da parte di Google non potrà essere intesa quale rinuncia a eventuali diritti in essere (ad esempio al diritto di prendere provvedimenti in futuro). Nell'eventualità in cui uno dei termini si rivelasse inapplicabile, tale inapplicabilità non si estenderà agli altri termini. I Termini costituiscono l'intero contratto tra l'utente e Google in relazione all'oggetto e sostituiscono qualsiasi accordo precedente o simultaneo su tale oggetto. Per informazioni su come contattare Google, visitare la nostra pagina di contatto.

Ad eccezione di quanto stabilito di seguito: (i) le leggi della California, Stati Uniti, ad esclusione delle norme sul conflitto di leggi della California, si applicano a qualsiasi controversia derivante da o relativa ai Termini o alle API; e (ii) TUTTI I RISULTATI DERIVANTI DALL'USO DEI PROPRI PROPRI RISULTATI UNO,

Se accetti i Termini per conto di un ente governativo federale degli Stati Uniti, al posto di quanto sopra, si applica quanto segue: le leggi degli Stati Uniti d'America, ad esclusione delle norme sul conflitto di leggi, si applicano a qualsiasi controversia derivante o correlata ai Termini o alle API. Esclusivamente nella misura consentita dalla legge federale degli Stati Uniti: (i) le leggi dello Stato della California (escluse le normative della California sul conflitto di leggi) si applicheranno in assenza di legge federale applicabile; e (ii) PER TUTTE LE RIVENDICAZIONI DERIVANTI DA I TERMINI O RELATIVI ALLE API, DALLE PARTE DEI CONTRATTI PERSONALI

Se accetti i Termini per conto di una città, una contea o un ente statale degli Stati Uniti, si applica quanto segue invece del paragrafo precedente: le parti accettano di non pronunciarsi riguardo alla legislazione vigente e alla sede del processo.